Trivellazioni: Piso “ricorso regioni? scarsa lungimiranza”

ROMA (ITALPRESS) 14.12.2014 – “Il ricorso delle Regioni Puglia, Marche e Sardegna alla Corte Costituzionale sul decreto Sblocca Italia per la questione delle trivellazioni in mare e’ un gesto che dimostra scarsa lungimiranza. Nel resto del mondo, a cominciare dai Croati, nessuno blocca la ricerca di idrocarburi nel mare perche’ e’ strategica per l’intera economia dei singoli paesi. Chi sostiene il contrario si aggrappa a fantasmi di un ecologismo ideologico. Un modello di sviluppo che si priva delle proprie risorse naturali e’ destinato a provocare un impoverimento del paese”. A dirlo e’ Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e Capogruppo in Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati. “A differenza di quanto asseriscono le Regioni, – continua Piso - il decreto Sblocca Italia, con il procedimento unico di autorizzazione, introduce maggiori tutele per l’ambiente proprio perche’ si valuta il progetto nella sua interezza. Inoltre le nostre attivita’ di ricerca e produzione di idrocarburi sono tra quelle maggiormente rispettose dell’ambiente e con limitate emissioni in atmosfera rispetto ad altri comparti industriali”.

I commenti sono chiusi