Trivellazioni adriatico, Piso (NCD): Sel ha pregiudizi ideologici

(9Colonne) Roma, 10 giu 2014 – “Il tentativo di Sel, attraverso un’interrogazione parlamentare del coordinatore nazionale Fratoianni, di bloccare la possibilità di ricerche di idrocarburi nell’Adriatico è frutto di un pregiudizio ideologico che da decenni blocca il nostro Paese. Infatti, in un recente studio di Assomineraria, è stato ampiamente dimostrato come non ci sia alcuna incompatibilità tra idrocarburi e agricoltura, pesca e turismo”. A dirlo è Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo alla Camera. Piso evidenzia che “alle domande poste da Sel nell’interrogazione ha già risposto il Vice Ministro De Vicenti che ha evidenziato come le nostre risorse sono strategiche per la fase di transizione che ci porta verso la decarbonizzazione. Meglio che siamo noi a sfruttare le nostre risorse con le nostre normative e tecnologie: saremmo più sicuri e ridurremmo il costo della bolletta”. “Inoltre, la sinistra, – continua Piso – piuttosto che inseguire i soliti fantasmi, provi a chiedersi cosa ha significato per Aberdeen il petrolio del Mare del Nord: ora la sua economia è la seconda in Gran Bretagna, il tasso di disoccupazione è la metà della media nazionale e, nel contempo, continua a essere il terzo porto britannico per la pesca e il suo sviluppo turistico non ha conosciuto alcuna flessione. Aberdeen oggi aspira a diventare la capitale europea dell’energia, essendo diventata un punto di riferimento dell’innovazione tecnologica”.

I commenti sono chiusi