TPL. PISO: BENE DEL RIO. ORA MODELLO TEDESCO PER SCIOPERO

(DIRE) Roma, 19 apr 2015. – “Fa bene il neo ministro Delrio ad essere prudente sul caos metropolitane a Roma. Non e’, infatti, vicenda riconducibile al diritto di sciopero, come qualcuno sta tentando di far passare, spostando l’attenzione dell’opinione pubblica. E neanche di macchinisti irresponsabili i quali, nel complesso mondo del ferro tranviario, hanno semplicemente obbedito ad una serie di indicazioni contraddittorie che, in combinazione con una serie di azioni ed omissioni senza senso, hanno prodotto il marasma di venerdi’. Tutto, peraltro, dimostrato da una serie di audio e video facilmente reperibili ed ampiamente diffusi dai mass media”. A dirlo e’ Vincenzo Piso, deputato del Gruppo Area Popolare (Ncd-Udc) in Commissione Infrastrutture alla Camera. “È pienamente condivisibile – continua Piso – anche la richiesta del Ministro ai sindacati di un atteggiamento piu’ attento rispetto all’erogazione di servizi necessari come il trasporto, alla vigilia di scadenze importanti per il sistema paese. Sarebbe un grande passo in avanti se in Italia si riuscisse ad andare al di la’ dalla semplificazione della rivisitazione del diritto di sciopero. Bisogna, soprattutto, capire che e’ arrivato il momento di mutare radicalmente il rapporto fra le diverse controparti al centro di una contrattazione, assumendo come riferimento quel modello tedesco che qualche risultato positivo ha sicuramente dato”.

3 Responses to TPL. PISO: BENE DEL RIO. ORA MODELLO TEDESCO PER SCIOPERO