Salute: Piso “perplessi se Renzi pensa a ulteriori tagli”

ROMA (ITALPRESS) 11.09.2014 – “Con il Patto della Salute, il Ministro Lorenzin ha fatto un buon lavoro perche’ ha ridotto per la prima volta la spesa improduttiva senza toccare i servizi per i cittadini. Sono state affrontate le emergenze e si e’ data una prospettiva progettuale di lungo termine. Per questo la richiesta di dimissioni e’ una boutade da politichetta capace solo di facili invettive senza costrutto sia sul piano della proposta che su quello della legittima critica”. A dirlo e’ Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo. “Pero’, se Renzi e il Governo pensano a un ulteriore taglio di spesa colpendo la sanita’ pubblica, – continua Piso – questo ci lascerebbe perplessi. Riconosciamo il difficile impegno per la riduzione della spesa, ma su questo argomento il Governo deve darsi una linea coerente. Le priorita’ non possono essere individuate sulla base di operazioni estemporanee. Ogni azione deve, inoltre, tener conto di quanto emerso dall’approfondita indagine conoscitiva della Camera che ha messo in guardia da ulteriori tagli che potrebbero mettere a serio rischio cure indispensabili per milioni di italiani”.

I commenti sono chiusi