ROMA: Piso (PDL) su inchiesta bus, ennesima indagine a orologeria

(Adnkronos) Roma, 26 gen. 2013 – “Ci risiamo: si avvicinano le elezioni e si gioca di sponda. Uno sconosciuto lancia accuse per sentito dire e subito c’e’ il ping pong fra Procura-stampa-Pd: un copione noto, che va avanti da vent’anni e che si ripropone ogni volta che la sinistra e’ in difficolta’”. Lo afferma Vincenzo Piso, coordinatore Pdl del Lazio. “Si aprono gli scheletri miliardari della banca rossa e delle sue tangenti, e tiriamo fuori dal cilindro un perfetto sconosciuto sedicente ‘mediatore’ che racconta di aver sentito che servivano soldi per la politica – prosegue – Che strano, poi, soldi citati prima che Alemanno diventasse sindaco. Parlare di indagine a orologeria e’ solo un eufemismo”.

I commenti sono chiusi