Roma: Piso (NCD), Marino scimmiotta Renzi per tirare a campare

Roma, 9 mag. 2014 (Adnkronos) – “Ormai e’ evidente che Marino con le nomine Acea ha tutta l’intenzione di scimmiottare, senza peraltro riuscirci, il modo di agire di Matteo Renzi”. Lo dice Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e componente dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Ncd alla Camera dei Deputati. “Marino infatti – aggiunge Piso – non solo ha sacrificato in uno slalom degno della peggior politica l’assessore al bilancio Morgante, ma tenta di affrancarsi ora da una parte della sua stessa maggioranza. E, seguendo calcoli tutti suoi, procede per proprio conto nelle nomine della piu’ importante azienda partecipata da Roma Capitale, una volta tolto di mezzo un assessore che aveva ben chiaro come aggredire quelle che riteneva essere le maggiori criticita’ della Citta’. Per questo non crediamo sia giusto che la Capitale sia condannata a pagare le lotte interne ad un partito, il Pd, in piena crisi d’identita’ e ormai in conflitto perenne”.  “Roma – aggiunge Piso- necessita’ di interventi e decisioni figlie di un confronto alto e non di slalom opportunistici nel tentativo di tirare a campare. La storia recente ci insegna che il successo elettorale, se non tradotto in una coerente ed efficace azione di governo, ha una estrema volatilita’ e produce effetti disastrosi per le sorti della cosa pubblica”. “Il Pd, in questo senso – sottolinea Piso – ha una responsabilita’ epocale. E il coincidere dell’amministrazione Marino con il momento di maggiore crisi dell’amministrazione cittadina dal dopoguerra richiederebbe una serie di discontinuita’ virtuose che non possono realizzarsi nell’ambito di una dialettica politica ridicola e impazzita che tiene in ostaggio un’intera Citta’”. “Le prossime elezioni europee- coclude- rappresenteranno dunque una linea di confine tra chi pensa di continuare a giocare con gli equilibri di potere e chi vuole agire concretamente per Roma”.

I commenti sono chiusi