Roma: Pdl, su dimissioni da Senato sceneggiata Marino

(ANSA) – ROMA, 19 MAG 2013 – ”Marino si vergogni. Tutto il Pd deve fare ammenda sull’incresciosa sceneggiata delle dimissioni da senatore del proprio candidato sindaco a Roma. Un fatto gravissimo, con lettere annunciate e poi protocollate dopo un mese, che rischiava di gettare un pesante discredito sul Senato e sulla Capitale d’Italia. E’ questo il senso delle Istituzioni di Marino: mentire agli italiani e ai romani? Speculare in campagna elettorale, attaccando pure Alemanno, su slogan falsamente inneggianti alla moralita’ e alla trasparenza e intanto continuare a prendere uno stipendio con soldi pubblici? Di persone cosi’ Roma e i romani non ne hanno proprio bisogno”. Lo dichiara il coordinatore del Pdl Lazio, VincenzoPiso. ”La verita’ sulle dimissioni di Marino dal Senato, sui tempi e le modalita’ degli annunci, racchiudono un’altra verita’: il senatore del Pd non aveva nessuna intenzione di veder ratificate le proprie dimissioni prima del voto, o comunque prima che si svolgesse il primo turno”. Lo dichiara il deputato e coordinatore del Pdl Roma, Gianni Sammarco. ”Una vicenda imbarazzante, un colpo negli stinchi a tutti i romani che da settimane si sentono ripetere da Marino slogan sulla trasparenza e la legalita’. E invece il candidato del Pd ha fatto di tutto per percepire lo stipendio da Senatore e avere un paracadute quando i romani gli sbatteranno la porta in faccia”.

3 Responses to Roma: Pdl, su dimissioni da Senato sceneggiata Marino