Riforme: Piso “terza repubblica rischia di nascere già vecchia”

ROMA (ITALPRESS) 04.04.2014 – “Assistere agli sviluppi del dibattito sulle riforme istituzionali, per chi ha consapevolezza dei reali motivi del contendere, e’ uno spettacolo divertente. Levando di mezzo i tre quarti di aria fritta, quello che realmente interessa chi oggi detiene le chiavi del Parlamento e che queste rimangano, anche in futuro, nelle loro mani”. Lo afferma Vicenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra. “Quindi, giammai parlamentari indicati dai cittadini: meglio partiti blindati nelle mani dei relativi segretari di turno e il gioco e’ fatto. La terza repubblica e’ servita, magari nuova nelle facce ed in alcuni meccanismi di carattere secondario ma, nella sostanza, uguale a quello del recente passato. E’ quello il rischio che stiamo correndo” aggiunge. “Insomma, a fronte di un auspicabile superamento del bicameralismo perfetto, avremo i protagonisti di ieri con maggiore velocita’ operativa a disposizione per le loro proposte. Come dire che, non contenti dei danni fatti da un ipotetico neopatentato alla guida di una utilitaria, pensiamo bene di metterlo ai comandi di una super sportiva” conclude Piso.

I commenti sono chiusi