Riforme, Piso (NCD): siamo unico interlocutore per quelle economiche

(9Colonne) Roma, 7 lug 2014 – “Il Nuovo Centrodestra è l’unica ancora di salvezza per il paese. In noi Renzi ha l’unico interlocutore per fare le riforme economiche per cambiare il paese. La sinistra conservatrice blocca la sua spinta riformista. Bisogna mettere da parte lo pseudo comunismo italiano utopico e inconcludente, oppure il viatico sarà un declino irreversibile. Il paese ha bisogno di un segnale forte di discontinuità per capire che la musica è cambiata. Il Nuovo Centrodestra è nato per modernizzare l’Italia e darle una prospettiva futura, non per accompagnare il paese allo sfascio”. A dirlo è Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell’ufficio di presidenza del gruppo. “I dati macroeconomici sotto i nostri occhi, – continua Piso – ci dicono che è il momento di smuovere il nostro sistema paese e la nostra economia. Ci siamo impantanati sulle riforme istituzionali e non riusciamo a sbloccare economicamente il paese”.

I commenti sono chiusi