Provincia Roma: Piso,da Zingaretti scandaloso spreco risorse

(ANSA) – ROMA, 28 LUG 2012- ‘Con un brillante colpo di coda, il Presidente Zingaretti riesce finalmente a portare alle luci della ribalta nazionale l’ormai moribonda Provincia di Roma.
Peccato, pero’, che lo faccia per uno scandaloso spreco di risorse pubbliche. Come? Grazie alla geniale idea di acquistare, nonostante e anzi in beffa ai dettami della spending review, decreto che ha previsto l’abolizione dell’ente, una nuova sede per la modica cifra di 263 milioni di euro’. E’ quanto dichiara il deputato parlamentare e coordinatore del Pdl Lazio, Vincenzo Piso.
‘Una struttura situata – spiega – in una zona sprovvista d’infrastrutture e di collegamenti comodi, che e’ stata ipervalutata di oltre la meta’ e che, essendo le casse di Palazzo Valentini vuote, dovra’ essere pagata attraverso la dismissione affrettata e chissa’ quanto economicamente congrua del patrimonio immobiliare provinciale e contraendo un debito con le banche per piu’ di 210 milioni di euro. Cosi’, Zingaretti e’ riuscito ad attirarsi in un solo colpo le ire e le perplessita’ dei sindacati dei lavoratori, a mettere in movimento la procura regionale della Corte dei Conti, cui ovviamente non e’ sfuggita la sproporzione del prezzo che si andrebbe a pagare, e di scomodare addirittura il Ministero dell’Economia, che dovra’ rispondere in sede parlamentare a due distinte interrogazioni, provenienti peraltro da componenti politiche molto diverse. Non solo. C’e’ addirittura in piedi un bando di gara, da poco prorogato fino ad ottobre, che dovra’ selezionare la societa’ di risparmio incaricata di gestire la dismissione del patrimonio immobiliare provinciale. Insomma, un meccanismo perverso messo in piedi a pochi mesi dalla fine dell’ente provinciale, in spregio alla crisi economica che attanaglia cittadini e pubblica amministrazione e con cifre e modalita’ quantomeno dubbie. Non resta che sperare che qualcuno fermi Zingaretti prima che sia troppo tardi’.

I commenti sono chiusi