MOBILITÀ, PISO: FUNIVIA ENNESIMA BOUTADE, RAGGI ENTRI NEL VERO MERITO TPL

(OMNIROMA) Roma, 25 OTT 2016 – “Una funivia per Roma. Che dire? Mentre l’Agenzia per il controllo sui servizi pubblici ci dice che dal 2012 la situazione della città e’ sempre peggiore ed il TPL opera intorno al 50% della sua forza, il Sindaco ci ricorda che questa idea diventerà realtà perché la sua giunta fa ciò che ha promesso. Come dire che dinanzi ad un paziente con una serie di gravissime patologie il medico curante annunciasse di aver risolto il problema della perdita dei capelli. Non riteniamo neanche il caso di entrare in una discussione più tecnica, perché sarebbe cedere ad un tentativo di “distrazione di massa”. Infatti l’impressione che abbiamo è che questa ennesima boutade sia un diversivo per non entrare nel merito di vicende molto più importanti che avrebbero la necessità di una capacità di risposta che, purtroppo, non si intravede neanche in lontananza. Ed allora ecco la funivia, il bike manager e tutte quelle amenità che fanno fico e moderno ma che non risolvono nulla”. Così, in una nota, il deputato Vincenzo Piso (Movimento Idea) “Chiacchere per riempire spazi mediatici altrimenti paurosamente vuoti -prosegue la nota – Ci aspettiamo la biciclettata contro l’inquinamento, il “vivi Roma meglio a piedi” e, dulcis in fundo, un bel convegno su l’elettrico come futuro della mobilità. Intendiamoci, in un contesto minimamente efficiente, l’utilizzo delle due ruote come sistema afferente, piuttosto che percorsi pedonali in sicurezza o la possibilità di un serio ragionamento sulla mobilità elettrica sarebbe assolutamente auspicabile, ma sentir parlare di funivia quando non si trovano, più o meno, due milioni di euro per rinnovare i pacchi batterie del filobus suscita non poche perplessità ed interrogativi. Delle due, quindi, l’una. O questa nuova giunta comunica ciò che vuole fare sui temi che scottano e che ogni giorno toccano centinaia di migliaia di cittadini, oppure ,per gentilezza, se vogliono cimentarsi in operazioni “creative” cerchino, perlomeno, di fare proposte originali. Suggeriamo il trasporto su liana”.

I commenti sono chiusi