Mobilità: Angelilli – Piso (NCD), altro che mobilità sostenibile per i cittadini di Roma trasporti da incubo

(AGENPARL) – Roma, 19 set 2014 – “Forse si tratta di un caso di umorismo involontario l’iniziativa di Roma Capitale di aderire alla Settimana europea della Mobilità Sostenibile: infatti la verità è che per i cittadini e i turisti muoversi a Roma è un’avventura insostenibile. Trasporti da incubo purtroppo non è il titolo di un reality televisivo ma è la situazione con cui sono costretti a fare i conti ogni giorno i romani. E ancora una volta i proclami del Sindaco marziano e della sua Giunta hanno il sapore della beffa”, dichiarano il coordinatore regionale NCD per il Lazio Roberta Angelilli e il deputato Vincenzo Piso. “E’ evidente – proseguono – come il trasporto pubblico locale che dovrebbe rappresentare la principale alternativa all’utilizzo del mezzo privato è sull’orlo del collasso: il trasporto pubblico su gomma sta vivendo un lento e progressivo ridimensionamento con il taglio delle linee, mezzi sempre più fatiscenti, cittadini costretti a viaggiare in condizioni indecorose. Lo stesso vale per il trasporto su ferro con tram e metropolitane con gli stessi problemi manutentivi della gomma con un materiale rotabile fortemente usurato, frequenze dei passaggi della metro neanche lontanamente paragonabili con le normali metropolitane in esercizio nel resto del mondo. Per far comprendere la drammaticità della situazione: la metro B1, produce un passaggio ogni 11-12 minuti, quando nel resto del mondo le metropolitane hanno passaggi intorno ai 2-3 minuti”. “Roma Capitale – continuano – invece di definire una strategia volta a realizzare un sistema di trasporti efficiente a livello delle altre capitali, mette in atto di una serie di misure coercitive (aumento ticket strisce blu, aumento costi per entrare in ZTL, abolizione di tutte le forme di abbonamento per parcheggiare a costi forfettari, progetto di costi aggiuntivi per entrare all’interno del cosiddetto anello ferroviario), che vanno ulteriormente a pesare sul cittadino costretto a prendere il mezzo privato per la mancanza di servizi e di concrete alternative”, concludono Angelilli e Piso.  “Inoltre partirà una campagna volta alla raccolta di immagini emblematiche della situazione da incubo del trasporto pubblico locale a Roma. Da oggi per due settimane i cittadini potranno inviare foto all’indirizzo email ncdinmovimento@gmail.com”. Lo rendono noto gli esponenti e consiglieri municipali del Nuovo Centrodestra romano Stefano Erbaggi, Cristiano Bonelli, Jessica De Napoli, Stefano Oddo, Simona Peri, Isabella Foglietta, Daniela Milone, Alessandra Consorti, Holljwer Paolo, Fabio De Benedictis, Massimiliano Moscatelli, Luca Della Giovampaola, Francesca Notargiovanni.

I commenti sono chiusi