Mo: Piso (Ncd), assenza Italia a vertice inaccettabile

(ANSA) – ROMA, 13 LUG 2014 – “L’assenza dell’Italia oggi a Vienna alla riunione per discutere del cessate il fuoco per il drammatico scenario Israelo-Palestinese e’ inaccettabile”. A dirlo e’ Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo. “La riunione dei 5+1 (Cina, Francia, Germania, Gran Bretagna, Russia e USA) era programmata da tempo ma doveva prevedere solo il dibattito sul programma nucleare iraniano. Pero’ a margine si e’ deciso che si parlera’ anche della delicata questione Israelo-Palestinese. E’, quindi, un errore inaccettabile che l’Italia non sia stata resa partecipe di questa iniziativa. Andrebbe stigmatizzato fortemente dal Governo. Siamo, infatti, una delle nazioni piu’ esposte sul quadrante medio orientale, partner di importanza primaria dell’alleanza Nato, nonche’ impegnata negli scenari piu’ scottanti del mondo”. “E’ opportuno – conclude Piso – che il ministro Mogherini faccia presente ai partner e alleati europei, e non solo, che se all’Italia viene richiesto un ruolo di prima grandezza in scenari lontani dai nostri interessi geostrategici non e’ pensabile una qualsiasi iniziativa in ambito Mediterraneo senza un nostro coinvolgimento in prima battuta. L’Italia non puo’ essere richiamata alle proprie responsabilita’ solo nel momento in cui decisioni opinabili contribuiscono a creare drammatici scenari di emergenza umanitaria”.

I commenti sono chiusi