Roma: Piso (Ncd), su Ama Marino come Robespierre

(ASCA) – Roma, 10 lug 2014 – ”Marino come Robespierre quando dice che e’ ora di tagliare qualche testa in Ama. Roma sta diventando la capitale della ‘monnezza’ e quindi avrebbe bisogno piu’ di pulizia e decoro piuttosto che di arroganza e violenza verbale”. A dirlo e’ Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo. Piso evidenzia che ”fermo restando che sono legittime le richieste di maggiore efficienza da parte di Ama, e’ un modo poco elegante di scaricare su soggetti piu’ deboli problemi a cui le amministrazioni regionali e comunali degli ultimi decenni non sono riuscite a dare risposte adeguate”. ”E’ legittimo – conclude Piso – pretendere che tutti facciano il loro dovere, pero’ sarebbe il caso che il primo cittadino della Capitale eviti esternazioni da bar su problemi seri rispetto ai quali la politica e’ in clamoroso difetto”.

One Response to Roma: Piso (Ncd), su Ama Marino come Robespierre