(LZ) Sanità. PA, Piso: Clausola è un errore da correggere

“C’è tempo per sanare situazione che penalizza imprese laziali”.

(DIRE) Roma, 23 mag. 2012 – “Nel decreto relativo alle certificazioni dei crediti verso la pubblica amministrazione, compare una clausola che esclude esplicitamente le regioni interessate dai piani di rientro dai disavanzi sanitari. Si tratta di un errore che va tempestivamente corretto e che forse discende dalla volonta’ di non rendere vincolante la legge per quel tipo di situazioni spinta, magari senza intenzione, fino al paradosso di vietare l’utilizzo delle disposizioni per la certificazione anche qualora le regioni interessate lo volessero”. Cosi’ Vincenzo Piso, coordinatore del Pdl del Lazio.

“Crediamo- prosegue Piso- che il governo intendesse solo rendere facoltativa l’applicazione delle nuove norme nelle regioni interessate dai piani di rientro, mentre per un eccesso di zelo si e’ arrivati ad escluderle. C’e’ tutto il tempo per sanare una situazione che penalizza le imprese del Lazio, gia’ esasperate dall’attuale congiuntura economica e da una crisi di liquidita’ della Regione che, tra alterne vicende, si trascina dagli anni novanta”.

Piso annuncia che si incontrera’ al piu’ presto “con i capigruppo del Pdl di Camera e Senato per sollecitare una correzione del decreto da parte del governo”.

(Com/Rel/ Dire) 18:48 23-05-12

I commenti sono chiusi