(LZ) Comune. Piso: Marino ci dica quali provvedimenti per Roma

“Maggioranza ricordi suo atteggiamento tra banchi opposizione”.

(DIRE) Roma, 30 ott 2013 – “Estimatori del famoso detto prevenire e’ meglio che curare sentiamo il dovere di spendere alcune parole su quanto sta avvenendo a Roma. Tutti, destra e sinistra insieme, si e’ cercato, nei limiti del possibile, di contribuire ad alleggerire la drammatica situazione economica della Capitale ma mentre questo avveniva la sinistra, in piena fase congressuale, sembra volersi accingere a compiere una pesante operazione di cosiddetto spoil sistem spesso in spregio delle normative vigenti e con unico fine quello di accontentare gli appetiti delle diverse sensibilita’ presenti nella maggioranza capitolina”. È quanto dichiara il coordinatore del Pdl del Lazio, Vincenzo Piso. “Non contenti di cio’- continuaPiso- sperando che si apprezzino gli eufemismi utilizzati fin ora, in vista della manovra di bilancio la maggioranza in evidente affanno invita preventivamente l’opposizione ad un atteggiamento responsabile facendo finta di ignorare quanto sopra esposto e quanto responsabile fu l’attuale maggioranza quando sedeva sui banchi dell’opposizione. Ricordiamo questo non per amore di ripicca ma perche’ crediamo sia utile per tutti, in vista di scadenze importanti, fare un po’ di chiarezza. Ed allora sgomberiamo subito il campo da strani equivoci. A noi non piacciono i giochetti strani ed ignobili che abbiamo visto fare nel recente passato anche perche’ prima o dopo, vengono drammaticamente pagati dai cittadini”. “Marino deve semplicemente farci capire con i fatti se sta dalla parte dei romani o delle correnti interne alla sua maggioranza. Marino ci deve far capire, al di la dell’emergenza, quali provvedimenti intende varare per cercare di incidere strutturalmente sulle cause di difficolta’ della citta’ e per gentilezza non ci risponda con le solite amenita’ tipo piste ciclabili ed affini. Vogliamo capire se questa Amministrazione vuole governare o gestire. Se la risposta sara’ il governo, pur nella diversita’ delle posizioni, saremo disponibili a fornire un fattivo contributo nell’interesse di Roma- conclude Piso- se la risposta sara’ la mera gestione ne trarremo le dovute conseguenze”.

I commenti sono chiusi