(LZ) Comune. Piso: da Marino solo silenzi assordanti

“La collaborazione si cerca nei fatti non a chiacchiere”.

(DIRE) Roma, 28 nov. 2013 – “Dall’insediamento di Marino in Campidoglio abbiamo sempre cercato di avere un atteggiamento positivo e dialogante con chi era stato legittimamente eletto Sindaco della capitale d’Italia. Riteniamo, infatti, che in una democrazia matura l’opposizione debba svolgere un ruolo non solo di contrasto ma anche di stimolo, di alternativa reale alla maggioranza, evitando atteggiamenti demagogici e populisti che puntualmente finiscono, sul medio periodo, per danneggiare i cittadini. Rispetto a questo tentativo di dialogo, invitando la maggioranza ad un confronto di merito sui grandi temi e le grandi scelte, da parte di questa amministrazione abbiamo avuto silenzi assordanti non solo nei nostri confronti ma anche e soprattutto nei riguardi dei cittadini romani con il rifiuto sistematico di qualsiasi seria dialettica. E tutto questo in un momento per la citta’ molto difficile nel quale il sindaco dovrebbe cercare la collaborazione di tutti non a chiacchiere ma nei fatti. Stamane leggiamo l’ultima, si lancia un grande progetto di riconversione degli stabilimenti De Paolis e i gestori della struttura in questione, che sulla stessa negli anni hanno investito lavoro e risorse, non sapevano nulla. Per non parlare poi dell’ennesima puntata della oramai tragicomica telenovela a puntate ‘Sicurezza romana’ con l’ennesimo giro di valzer ai vertici del corpo della Polizia Municipale. Non e’ piu’ questione di falchi o colombe, qui e’ in gioco il futuro di Roma e questo signore o comprende rapidamente che e’ il sindaco della Capitale e che non si governa in una fase cosi’ complessa da soli, oppure, e’ meglio per tutti, che vada piu’ rapidamente possibile a casa”. Cosi’, in una nota, Vincenzo Piso (Ncd).

I commenti sono chiusi