Libia, Piso: ora taccia chi dice che problema è Triton e Mare Nostrum

(9Colonne) Roma, 16 feb 2015 – “Dinanzi allo scenario che si prefigura in Libia, coloro che continuano ad indicare in Mare Nostrum o Triton la causa principale delle difficoltà che l’Italia si è trovata a dover affrontare sulle sue coste meridionali dovrebbero tacere”. A dirlo è Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra. “Ora – continua Piso - bisogna riflettere con attenzione sulle conseguenze di un eventuale intervento valutando i costi e le conseguenze, non solo economiche, a cui si va incontro. L’Europa si trova dinanzi ad una minaccia globale, un vero e proprio esame di maturità in un contesto difficilissimo che comprende crisi Ucraina, crisi economica e problemi di coesione sociale. Questi fronti caldi rappresentano una sfida che non ammettono sconfitte. Se non si vincono, verrà progressivamente meno anche quel poco che, finora, in Europa si è costruito. Il rischio è che si avvii un processo di disgregazione che non potrà certo trovare argine negli Stati nazionali e i cui effetti, oggi, non siamo neanche in grado di immaginare”

I commenti sono chiusi