Lazio, Piso: abbiamo ben compreso ipocrisia che anima sinistra

(il Velino/AGV)¬†Roma, 13 NOV 2012 – “La puntuale ricostruzione della vicenda Marrazzo da parte del collega Montino evidenzia inconfutabilmente quanto segue. Berlusconi ed il governo di centrodestra nel 2009, si fecero carico di una situazione imbarazzante per le istituzioni e senza aver alcun atteggiamento speculativo fissarono le date delle elezioni regionali a distanza di cinque mesi, superando le ragioni di parte in virtu’ di un interesse superiore, e addirittura permettendo all’allora vice presidente Montino di reggere la regione pur non essendo stato eletto da nessuno.
Viceversa la sinistra buona e solidale con i piu’ deboli, pur di capitalizzare politicamente vorrebbe farci votare nel mezzo o a ridosso della sosta natalizia probabilmente implementando in maniera esponenziale l’astensionismo”. Lo ha dichiarato, in una nota, il coordinatore regionale Pdl, Vincenzo¬†Piso. “E’ evidente che alla sinistra non basta per vincere non avere i simboli dei partiti avversari ma necessita cercare di votare con una percentuale di astensione ampliamente al di sopra del 50 per cento. E allora c’e’ poco da capire, anzi, per meglio dire, e’ una vita che abbiamo compreso quanta ipocrisia anima le parole e le azioni di questa sinistra italiana falsamente popolare e fortemente legata ai potentati che da decenni governano a proprio piacimento i processi decisionali della nostra nazione”.

I commenti sono chiusi