Lazio: Ncd, con Roma-Lido a francesi Rapt Regione avvia smembramento

(ASCA) – Roma, 15 mag 2014 – ”La notizia sempre piu’ insistente che la Regione Lazio voglia concedere ai francesi di Ratp, l’azienda francese pubblica che gestisce in regime di monopolio il bacino di Parigi, la gestione della tratta su ferro Roma Lido ci fa capire come il lupo perda il pelo ma non il vizio”. E’ quanto dichiara il deputato del Ncd, Vincenzo Piso. ”Senza un vero dialogo fra Roma Capitale e Regione, senza uno straccio di indicazione su quale strada le amministrazioni Zingaretti e Marino vogliano intraprendere per il comparto del Tpl – sottolinea Piso -, si ha la brillante idea di concedere a dei falsi privati una delle tratte piu’ remunerative del trasporto romano laziale. Alla fine si sta verificando cio’ che abbiamo paventato da tempo. Prende cosi’ avvio, infatti, quello spezzatino che sara’ il viatico dello smembramento del Tpl romano laziale”. ”Se, oltretutto, Rapt – prosegue Piso - come sembrerebbe, e’ in rampa di lancio per cercare di arrivare ad acquisire anche il trasporto su gomma a Roma, il quadro e’ completo. Ora, se la memoria non ci inganna, Ratp e’ la stessa azienda che tento’ di gestire il trasporto pubblico a Genova e non ci pare di rammentare spettacolari successi gestionali. Anzi, a dispetto di miracolosi risanamenti non avvenuti, il Comune della Lanterna, a fine corsa, ha dovuto sborsare piu’ di venti milioni di euro al buon samaritano d’oltralpe”, conclude il deputato romano di Ncd.

I commenti sono chiusi