L. ELETTORALE: Piso (PDL), collegi sono ‘Porcellum’ mascherato

(AGI) – Roma, 25 lug. 2012 – “Come spesso accade in Italia, il dibattito politico e’ viziato dall’ipocrisia. E’ il caso del confronto sulla legge elettorale dove si vuole spacciare l’elezione dei parlamentari con i collegi come il ritorno della possibilita’ di scelta dei cittadini avverso il sistema delle liste bloccate. Nulla di piu’ falso. Infatti, come tutti ben sanno, il meccanismo dei collegi non farebbe altro che riproporre il porcellum sotto mentite spoglie”. Lo afferma in una nota Vincenzo Piso (Pdl).  ”La solita ristrettissima cerchia di persone deciderebbero, praticamente a tavolino, il destino dei potenziali parlamentari. Il solito cambiare tutto – osserva Piso – per non cambiare nulla, ricordando a noi tutti che fu la sinistra, ad oggi il maggiore sponsor di questa presa in giro, l’apripista della stagione delle liste bloccate con la legge elettorale della Regione Toscana. Per quanto poi attiene i costi del sistema elettorale con le preferenze e i rischi connessi ai territori a forte presenza mafiosa, i collegi non risolverebbero nulla, in quanto, li’ dove vi e’ disponibilita’ all’illecito – conclude l’esponente del Pdl – non e’ certo il sistema elettorale che puo’ porre rimedio ma solo un serio controllo sui tetti di spesa ed i comportamenti”.

I commenti sono chiusi