L. elettorale: Piso (NCD), Renzi-Berlusconi basta giocare a poker

(AGENPARL) – Roma, 29 gen 2014 – “Speriamo di sbagliarci, ma tutto farebbe pensare che la volontà ostruzionistica di FI e Renzi sulla legge elettorale e i continui ultimatum volti a delegittimare il ruolo del Parlamento abbiano una sola logica: mandare a monte tutto e far saltare il banco. È ora che si ponga fine a questa partita di poker”. Lo dichiara in una nota l’onorevole del Nuovo Centrodestra, Vincenzo Piso. “Il Nuovo Centrodestra non permetterà, come vuole Renzi, che un partito con una percentuale del 20% possa accaparrarsi il 55% dei seggi. E si batterà affinché chi ha oltre un milione e mezzo di voti non entri in Parlamento per permettere l’ingresso agli ‘amici’ che hanno molti meno voti, ma concentrati in un contesto territoriale limitato. Per non parlare poi – prosegue Piso – delle odiose e odiate liste bloccate che il furbo Renzi ha detto essere volute da Berlusconi e non da lui”. “A questo punto – conclude Piso – non posso che fare i miei più vivi complimenti a chi ha ideato questo capolavoro!!! Il modello del sindaco d’Italia con una soglia di sbarramento del 4-5 % forse era una soluzione troppo facile… per menti tanto illuminate”.

One Response to L. elettorale: Piso (NCD), Renzi-Berlusconi basta giocare a poker