Immigrazione, Piso (NCD): affrontare rapporto con Medio Oriente e Nord Africa

(9Colonne) Roma, 13 mag 2014 – “L’Europa che il Nuovo Centrodestra vuole cambiare è quell’Europa che di fronte a problematiche complesse e articolate, come l’immigrazione, risponde con una sufficienza irritante. Sulla frontiera del Mediterraneo si giocherà una partita che, se non trova soluzione adeguata in una forte presa di coscienza della UE, rischia di travolgere il nostro continente”. È quanto dichiara Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e componente dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo. Per Piso “ridurre la questione immigrazione a una vicenda di ordine pubblico, come vorrebbe qualche mente illuminata, vorrebbe dire non aver compreso la dimensione della sfide che aspettano il nostro continente nei prossimi anni”. “Ai burocrati europei – continua Piso – vorremmo rammentare che le stime di crescita demografica dei paesi della sponda meridionale del Mediterraneo nei prossimi anni, in mancanza di uno sviluppo adeguato in loco, dovrebbero indurre a qualche seria preoccupazione. Ed allora sarebbe auspicabile che l’Ue decidesse cosa intenda fare sia per rispondere ad una emergenza sempre più pressante sia per affrontare realisticamente il rapporto con il Medio Oriente e il Nord Africa”.

I commenti sono chiusi