Governo: Piso (Ncd), da Renzi solo arroganza politica da Oscar

(AGI) – Roma, 4 gen. 2014 – “Sembra che il sindaco di Firenze, nonche’ segretario del Pd e candidato in pectore alla presidenza del consiglio della sinistra, confonda l’agitarsi con un’efficace e produttiva azione politica. E le dimissioni di Fassina sono il risultato piu’ eclatante della sua arroganza politica per la quale si merita l’Oscar 2014″. A dichiararlo e’ il deputato Ncd, Vincenzo Piso. “Infatti – spiegaPiso - le tre proposte di legge elettorale e la riproposizione del solito tormentone su gay e immigrazione hanno avuto il solo effetto di far fibrillare la maggioranza, farsi sbattere per l’ennesima volta la porta in faccia dai Cinque stelle, sottoporsi al diktat di Forza Italia sull’election day e cancellare dall’agenda politica le grandi emergenze del momento: lavoro ed economia”.“A questo punto sorge spontanea la domanda: qual e’ l’obiettivo di Renzi?”, prosegue Piso. “Perche’ se il suo obiettivo e’ in linea con il governo Letta e le linee programmatiche per cui esso e’ nato, e’ chiaro che non puo’ esserci serio rinnovamento senza le riforme istituzionali e senza gli indispensabili interventi nel mondo del lavoro e dell’economia. In questi ambiti non possiamo permetterci aggiustamenti per avallare ambizioni personali. Da queste e per queste considerazioni e’ nato il Nuovo Centro Destra che non cerca, a differenza di altri, facili scorciatoie: non si puo’ giocare una ridicola partita di giro mutuando il partenopeo ‘facite a muina’”. “Se invece lo scopo di Renzi e’ sfuggire alle responsabilita’ proponendo aria fritta condita dalle solite battaglie ideologiche, solo per fingere un presunto rinnovamento al fine di compattare il proprio elettorato, in vista di una salvifica tornata elettorale – proseguePiso - e’ chiaro che questa e’ la strada giusta. Sappia Renzi che il Nuovo Centro Destra non e’ nato per sostenere l’irresponsabile vanagloria di chicchessia e tantomeno e’ impaurito dal confronto elettorale. L’irresponsabilita’ non fa parte del nostro dna, la nostra stella polare rimarra’ sempre l’interesse nazionale nella coscienza che non esistono, nel contesto attuale, soluzioni facili e che in politica come nella vita i bluff prima o dopo emergono in tutto, purtroppo, il loro carico di problemi e drammatiche questioni irrisolte”.

I commenti sono chiusi