Gasdotto: Tap; Piso (Ncd), bene firma Galletti decreto VIA

(ANSA) – ROMA, 13 SET 2014 – “Il ministro Galletti con la firma del decreto definitivo della VIA per il gasdotto Tap ha dimostrato senso di responsabilita’. L’impatto sul litorale del gasdotto sara’ evitato con l’uso di un microtunnel che passa sotto la spiaggia. Cio’ non creera’ danneggiamento all’habitat protetto delle foreste di Posidonia oceanica e non produrra’ alcun impatto visivo. Ora ci auguriamo che il Ministro dello Sviluppo Economico Guidi firmi al piu’ presto l’autorizzazione unica”. A dirlo e’ Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo. “Destano preoccupazione – continua Piso – le reazioni degli enti locali e della Regione Puglia che gia’ in passato hanno bloccato investimenti e opere strategiche. E’ il caso di ricordare la fuga di British Gas nel 2012 che avrebbe investito 800 milioni di euro per la costruzione di un rigassificatore a Brindisi. Oppure, il caso dell’immobiliarista Alison Deighton, come riportato ieri dal Corriere della Sera, che sta per rinunciare a investire 70 milioni di euro nel Salento per un progetto di ecoturismo. Tutto cio’ non depone bene nei confronti dell’Italia che perde di credibilita’ nei confronti degli investitori stranieri”. E conclude: “si fa, dunque, sempre piu’ urgente la revisione del Titolo V che destini materia come l’energia alla competenza esclusivamente statale”.

I commenti sono chiusi