Fisco, Piso (Ncd): pos obbligatorio non combatte evasione, meglio scaricare fatture

Fisco, Piso (Ncd): pos obbligatorio non combatte evasione, meglio scaricare fatture (ilVelino/AGV NEWS) Roma, 01 LUG 2014 – “Le dichiarazioni del presidente De Girolamo sull’obbligo del Pos sono assolutamente condivisibili. Non e’ la restrizione dell’utilizzo del contante a contrastare l’evasione fiscale. Poi, oltre alle obiezioni gia’ poste, bisogna considerare i costi a carico delle partite Iva per l’acquisto e la percentuale per le operazioni fatte a beneficio delle banche”. A dirlo e’ Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo. “L’emersione del nero in Italia – continua Piso – andrebbe affrontato con maggiore gradualita’. Il governo, invece, ha preferito passare, in un sol colpo, da un sistema piu’ che tollerante del sommerso a diventare la patria dell’emersione fiscale. In Europa – conclude il parlamentare di Ncd – noi risultiamo quelli piu’ restrittivi: ad esempio in Inghilterra esiste un limite massimo di pagamento in cash fissato all’equivalente di 15mila euro mentre in Germania un tetto simile non esiste proprio. Piuttosto che limitare l’uso del contante, per contrastare l’evasione fiscale andrebbe consentito di conservare scontrini e fatture e scaricare tutte le spese come avviene negli Stati Uniti”.

I commenti sono chiusi