Erg: Piso (PDL), invitiamo Marino a vigilare su efficenza del sistema

(AGENPARL) – Roma, 11 nov 2013 – “In questi giorni, seppure con elementi di confusione di diversa natura, sta finalmente emergendo il nocciolo duro di una vicenda quale l’affare ERG che trova origine e sviluppo, incontestabilmente, nelle giunte Rutelli – Veltroni. Le dichiarazioni dell’ex assessore ed ex presidente di ATAC Calamante dimostrano come da praticamente subito si capì che il sistema non funzionava e di come, invece di rigettare lo stesso,  si reinternalizzo’ il tutto, addirittura, esportandolo con la giunta Marrazzo in Cotral. In tutti questi anni, dal 1999 al 2008, mai una indagine interna, mai una seria penale fatta pagare ad ERG anzi addirittura furono versati alla stessa 500 mila euro come potenziale danno per la mancata attivazione della società mista ( ERG /ATAC ) Transel. Insomma, si tentò sempre e solo di accomodare il sistema in casa, peraltro, senza grossi successi se è vero che a tutt’oggi sono presenti una serie di anomalie. E’ con la giunta Alemanno che viene redatta la prima seria indagine su questo tema ed è grazie a quella relazione che oggi, dopo anni di denuncie pubbliche senza esito, iniziamo a parlare seriamente di una vicenda che è giusto esplorare in tutte le sue pieghe perché, se sono acclarati i danni diretti che questa storia ha comportato per il TPL romano, tutti da accertare sono gli eventuali danni indiretti. Ed allora, considerando che il nostro interesse non è la polemica politica fine a se stessa ma, bensì, fare chiarezza intorno ad una serie di atti e scelte discutibili che nell’attuale amministrazione comunale, oggettivamente, non trovano alcuna responsabilità, invitiamo il Sindaco a vigilare sulla reale efficienza del sistema, sugli attuali meccanismi di gestione e relativi attori protagonisti”.  Lo afferma in una nota il coordinatore Pdl del Lazio, VincenzoPiso.

I commenti sono chiusi