Dl Competitività:Garofalo-Piso “salva concorrenza trasporto ferroviario”

ROMA (ITALPRESS) 04.08.2014 – “Con l’intervento del Ncd nel decreto competitivita’, abbiamo salvato la concorrenza nel trasporto ferroviario. Con un nostro emendamento, infatti, abbiamo esteso il regime tariffario speciale anche a tutte le imprese ferroviarie attive nel trasporto merci”. A dirlo sono i deputati del Nuovo Centrodestra Vincenzo Garofalo e Vincenzo Piso, quest’ultimo membro dell’ufficio di presidenza del gruppo. Garofalo e Piso evidenziano che “il decreto competitivita’, inizialmente, prevedeva una forte discriminazione ai danni del settore privato dei trasporti, proprio nel momento in cui il processo di liberalizzazione sta cominciando a produrre i primi benefici per le imprese e per i consumatori. Oltretutto, l’esclusione del settore ferroviario merci trasfrontaliero dall’aumento dei costi energetici, avrebbe presentato un’ ulteriore discriminazione penalizzando i traffici domestici e le imprese ferroviarie che li producono”. “Il rischio – spiegano i deputati – era mettere in una posizione eccessivamente privilegiata la divisione cargo di Trenitalia S.p.a., gia’ favorita per le compensazioni percepite per il servizio universale, e che sarebbe risultata destinataria di un ulteriore vantaggio relativo al prezzo di acquisto di un fattore essenziale della produzione”.

I commenti sono chiusi