COMUNE, PISO: SU DEBITO ANNI RUTELLI E VELTRONI NON TANTO MITICI QUANTO DETTO

COMUNE, PISO: SU DEBITO ANNI RUTELLI E VELTRONI NON TANTO MITICI QUANTO DETTO (OMNIROMA) Roma, 18 FEB  2016 – “La notizia di quanto appurato dal commissario del governo Silvia Scozzese sul debito accumulato da Roma al 2008 pone un primo e chiaro punto fermo sull’attuale condizione della città. Roma al 2008 aveva un debito pregresso di 13,6 miliardi di euro con buona pace di chi ancora oggi va blaterando dei mitici anni di Rutelli e Veltroni. Cifra, è bene ricordarlo, computata da un commissario nominato dall’attuale governo e che si era polemicamente dimesso dalla giunta Marino. Un fatto rispetto al quale ogni commento, riteniamo, sia superfluo. Infatti se è vero che una amministrazione non può di certo essere giudicata solo sulla base di parametri economici, è altrettanto vero che un debito di proporzioni così colossali è stato accumulato in anni in cui, al netto di alcuni tagli divenuti, peraltro, molto più consistenti a partire dal 2010, sia attraverso il Giubileo che per il mezzo della legge per Roma Capitale arrivarono sulla città risorse consistenti. Questa verità mette una pietra tombale sulle tante stupidaggini propinate in questi anni da chi, evidentemente, aveva interesse a far credere tutt’altro, qualcuno che ha avuto, contro ogni banale evidenza, gioco facile a fare in modo che invece della luna si guardasse il dito che la indicava”. Così, in un nota del deputato Vincenzo PISO (Gruppo misto).

One Response to COMUNE, PISO: SU DEBITO ANNI RUTELLI E VELTRONI NON TANTO MITICI QUANTO DETTO