Comune, Piso (NCD): tentativo Holding partecipate fu bloccato da opposizione

(OMNIROMA) Roma, 20 MAR 2014 – “Non avendo segnali di vita ufficiali da una amministrazione di Roma Capitale che solo dopo un anno sembra iniziare a comprendere di essere al governo della Capitale, registriamo da notizie a mezzo stampa che il tentativo fatto dall’amministrazione Alemanno di creare una holding delle aziende partecipate aveva un senso e solo un’opposizione ottusa e comunque una politica solo attenta alla gestione dei piccoli poteri ne ha impedito la realizzazione. Sembrerebbe, poi, che si stia prendendo in considerazione lo smantellamento di tutta una serie di società che, specie nell’era Rutelli/Veltroni, erano state create ad hoc per portare fuori dall’allora struttura comunale competenze e funzioni prima interne all’amministrazione”. Così, in una nota, il parlamentare del Ncd Vincenzo Piso. “Poi, udite udite – prosegue la nota – si è scoperto che forse smaltire fuori regione i rifiuti costa troppo ed allora si deciderà di chiudere il ciclo, realizzando gli impianti necessari. Per quanto, invece, attiene Atac ed il Tpl si oscilla fra il cercare salvatori della patria pronti a sacrificarsi e il vendere le tratte del trasporto (vedi ferro). Tutto questo, logicamente, senza sapere cosa sarà del contratto di servizio in scadenza, senza un piano industriale per le aziende del settore, in buona sostanza senza sapere che cosa Roma Capitale e Regione intendano fare del comparto del trasporto. Ora, tralasciando le valutazioni politiche che emergono da queste indiscrezioni di stampa e che, comunque, dimostrano quanto Roma stia pagando oggi scelte strategiche sbagliate avviate prima dell’amministrazione Alemanno e sulle quali, peraltro, molto ma molto ancora ci sarebbe da dire e ancor più da fare, ciò che lascia allibiti è la mancanza totale di un confronto serio su questi temi. Infatti vorremmo sommessamente ricordare che se è vero che il governo è legittimamente della giunta Marino ciò su cui questo si esercita è patrimonio di tutti i romani e come opposizione, come non intendiamo trincerarci dietro polemiche improduttive, nel contempo, non è nostra intenzione fare i notai di ulteriori scelte dissennate”.

3 Responses to Comune, Piso (NCD): tentativo Holding partecipate fu bloccato da opposizione