Carburanti. Piso (NCD): bene Assopetroli, no aumento accise

Politica delle tasse blocca rivoluzione Renzi (DIRE) Roma, 9 lug. 2014 – “Sulle accise sui carburanti e’ ora di cambiare verso. Il Governo accolga l’appello di Assopetroli e valuti coperture alternative per escludere un ulteriore aumento delle accise come previsto nel decreto competitivita’ in discussione in Senato. Del resto, come hanno evidenziato anche i tecnici di Palazzo Madama per la copertura dell’Ace e’ auspicabile una norma di salvaguardia nella legge di Stabilita’ perche’ permetterebbe una programmazione delle coperture”. A dirlo e’ Vincenzo Piso, deputato del Nuovo Centrodestra e membro dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo. “Bisogna abbandonare- continua Piso- la politica della tassazione e una riduzione delle accise sui carburanti potrebbe essere un sollievo per le tasche dei consumatori e al tempo stesso favorire il rilancio dei consumi. Oltre a questo andrebbe valutato che, se i carburanti raggiungono costi eccessivi, e’ fisiologica una riduzione dei consumi, come ,di fatto, e’ gia’ avvenuto. Di conseguenza minori saranno le entrate per l’Erario”.

I commenti sono chiusi