Atac, Piso: “si continua ad operare con provvedimenti spot”

(OMNIROMA) Roma, 13 GEN 2014 – “In attesa di conoscere un qualunque piano industriale di ATAC apprendiamo che con delibera di Giunta del 27 dicembre scorso, Marino ha affidato all’azienda del TPL capitolino i contenziosi derivanti dalle multe per violazione della ZTL. In buona sostanza avremo un ATAC non più solo legata all’immagine del mitico Aldo Fabrizi tranviere ma anche all’altrettanto noto pizzardone Celletti interpretato da Alberto Sordi”. Lo afferma in una nota Vincenzo Piso.
“Ma, al di la delle battute, quello che lascia perplessi e che mentre manca completamente una capacità di dare un piano credibile da parte delle istituzioni locali e della regione in un comparto così importante, si continui ad operare con provvedimenti spot – aggiunge – Dinanzi ad una situazione drammatica quale quella in cui versa il TPL invece di ragionare intorno al core business delle aziende e della necessità di razionalizzare la loro mission si conferiscono ulteriori competenze in un quadro, peraltro, di poca trasparenza. Mentre in Lombardia in una situazione sicuramente migliore della nostra il Presidente della Regione afferma di non essere particolarmente interessato, in una ipotesi di più stretta collaborazione fra comune e regione nel trasporto, alle questioni relative al comando istituzionale del settore, secondarie rispetto alle aspettative di utenti e lavoratori, nella nostra città si continua a tergiversare in attesa delle nozze fra il Principe Azzurro e Cenerentola. Temiamo già di sapere chi pagherà il conto dell’atteso evento”.

I commenti sono chiusi